Crea sito

Valutazione del rischio sismico

L’attività di prevenzione del rischio sismico degli edifici, in particolare quelli storici/sottoposti a vincoli di natura architettonica prevede un’approfondita conoscenza degli elementi che li compongono, non sempre identificabili da una semplice analisi visiva o reperibili da documenti. Questa attività richiede grossi sforzi e strumenti avanzati dal momento che buona parte del territorio italiano è a forte rischio sismico e vi sono milioni di edifici sottoposti a vincoli di natura architettonica.

La termografia infrarossa è una tecnica non distruttiva e non invasiva che può essere di fondamentale aiuto in questo aspetto. Essa infatti permette di visualizzare elementi nascosti sotto lo strato di intonaco, come ad esempio giunti strutturali, aperture tamponate, cavità. Questi elementi possono costituire fattori di fragilità strutturale per l’edificio.

La termografia infrarossa può quindi permettere di selezionare le aree su cui effettuare indagini più invasive allo scopo di determinare l’esatto stato strutturale dell’edificio.